Con metodi ormonali vengono individuati tutti quei farmaci o dispositivi che modificano l’assetto ormonale che induce l’ovulazione. I vari contraccettivi ormonali possono essere assunti per bocca, applicati sulla pelle o in vagina dalla donna stessa, iniettati nel muscolo gluteo o deltoide o posizionati sottocute nel braccio.

Tra questi individuiamo:

In questi includiamo anche la spirale medicata al progesterone ma questo dispositivo, seppur ormonale, verrà approfondito nell’articolo dedicato ai dispositivi intrauterini.

In questo articolo Maia vi parlerà dell’anello vaginale e delle iniezioni di progestinici.

Anello Vaginale

È un dispositivo a forma di anello, costituito da una plastica morbida, anallergica e non tossica (etilene vinilacetato) al cui interno sono presenti estrogeni e progestinici a bassi dosaggi che vengono rilasciati in modo lento e regolare a contatto con la mucosa vaginale, impedendo così l’ovulazione. La sua efficacia contraccettiva, se assunto correttamente, è di circa 97-99,9%.

Modalità d’uso: va inserito in vagina (senza un’ubicazione specifica) e rimosso direttamente dalla donna, previo accurato lavaggio delle mani. Va rimosso lo stesso giorno della settimana in cui è stato inserito (es: inserito lunedì gennaio alle 22, da rimuovere il lunedì della terza settimana successiva alle 22). Rimane quindi inserito in vagina per tre settimane, a cui segue una settimana di intervallo libera dall’anello (durante la quale comparirà la mestruazione). Ne andrà inserito uno nuovo al termine di questa settimana. Nel caso di espulsione accidentale o estrazione prima di un rapporto (anche se durante il rapporto di solito non è percepito dai partner) è possibile reinserirlo entro tre ore, dopo averlo sciacquato con acqua tiepida, senza alcuna alterazione della sua funzionalità.

Vantaggi:

  • Risolve il problema dell’assunzione quotidiana e quindi della dimenticanza
  • La presenza dell’anello è impercettibile
  • Va inserita autonomamente dalla donna
  • Assorbimento rapido, che non prevede l’effetto di primo passaggio del fegato
  • Sicurezza garantita anche con l’assunzione di farmaci (chiedere sempre al proprio medico)
  • L’efficacia non dipende dall’assorbimento gastrico, quindi rimane invariata anche in caso di vomito e diarrea
  • Effetti collaterali quali tensione mammaria, emicrania e nausea, minimizzati a causa delle basse dosi degli ormoni
  • Regolarità mestruale e riduzione dello spotting

Svantaggi:

  • Non protegge dalle malattie sessualmente trasmesse
  • Può causare effetti collaterali quali leucorrea, prurito, acne
  • Può favorire l’insorgenza di infezioni batteriche e micotiche
  • Necessita di prescrizione medica
  • Per le problematiche legate agli ormoni (acne, endometriosi) non è consigliato, dato il basso dosaggio di ormoni

Iniezione di Progestinici

Il metodo consiste in iniezioni intramuscolari di progestinico nel muscolo deltoide o gluteo. Ha un’efficacia maggiore del 99% ma limitata (3 mesi).

Modalità d’uso: ogni 3 mesi va eseguita un’iniezione nei suddetti muscoli, meglio se effettuata dal medico o da personale competente.

Vantaggi:

  • Utilizzabile in allattamento (ma solo una volta trascorse 6 settimane dal parto)
  • Utile nel trattamento di amenorrea, metrorragia, polimenorrea, ipermenorrea
  • Utile nella prevenzione di aborti spontanei
  • Possibile amenorrea durante l’utilizzo

Svantaggi:

  • Non protegge da malattie sessualmente trasmesse
  • È necessario recarsi dal medico ogni 3 mesi
  • Può provocare una temporanea riduzione della densità ossea quindi non è consigliato per le donne con un’età superiore ai 45 anni o inferiore ai 18, ed è sconsigliato l’utilizzo per più di due anni.
  • Aumenta il rischio di osteoporosi e fratture
  • Effetti collaterali quali spotting, tensione mammaria, aumento del peso corporeo, cefalea, irregolarità mestruali
  • Costo elevato

Maia spera di esservi stata utile e di avervi fornito qualche informazione in più su questi contraccettivi! Per qualsiasi domanda e/o curiosità siamo a vostra disposizione.

 

A presto, Maia

 

*pics courtesy of the internet

Leave a Reply

Le ultime notizie dai nostri social.